fbpx

Cosa sapere sulle seghe a nastro per il legno

Cosa sapere sulle seghe a nastro per il legno

La sega a nastro per il legno è uno degli strumenti indispensabili per chi decide di trasformare la propria attività di bricolage e fai da te in un lavoro professionale. Perché la segatrice a nastro consente di svolgere lavori imponenti in tempi minimi e con precisione.

Molti pensano che acquistare uno strumento del genere può diventare un investimento troppo impegnativo per un’officina casalinga. In realtà non è proprio così.

Dopo aver preparato una parete attrezzata di tutto rispetto, però, questo è uno dei passi indispensabili. Anche perché puoi fare veramente tanto con una sega a nastro e ci sono modelli perfetti per chi ha solo l’hobby del fai da te con il legno. Cosa devi sapere?

Cos’è la sega a nastro per legno

Si tratta di una macchina pensata per tagliare pezzi di legno su un piano orizzontale attraverso una sega perpendicolare. Quindi posizionata in verticale. Ora con questo attrezzo hai la possibilità di troncare assi e travi anche abbastanza importanti.

Sega a nastro per legno
Sega a nastro Metabo, 400 W – 230 V.

Ovviamente questo per quanto riguarda l’altezza. Esistono innumerevoli modelli che si posizionano sui banchi di lavoro oppure offrono un piano di appoggio indipendente con gambe e ruote. Per i tagli su piani di legno larghi si usa il banco con sega circolare.

Per approfondire: attrezzi necessari per lavorare il legno

Com’è fatta e come funziona?

Molto dipende dal modello scelto, ci sono modelli con dimensioni e forme differenti, ma il principio è più o meno simile: si tratta di uno strumento verticale e un piano di lavoro attraversato da un nastro di metallo e seghettato. Il dinamismo imposto dal motore permette alla sega di eseguire il movimento necessario per tagliare il legno o il ferro.

Comprare una sega a nastro

Quale modello scegliere? A chi serve veramente questo strumento? Partiamo da un presupposto chiaro: se hai la passione per il bricolage e il fai da te non puoi ignorare la semplicità con cui puoi tagliare pezzi di legno con questo strumento. Ma quale modello acquistare? Ecco i parametri da valutare per fare una scelta adeguata e funzionale.

Struttura della sega

Iniziamo da un elemento di base: per valutare l’acquisto di una sega a nastro per il legno devi prendere in esame la sua fattura. È un oggetto pensato per resistere nel tempo?

Qual è il materiale della struttura portante? Avere una base in ghisa, ad esempio, ti consente di puntare su un alleato fedele che resisterà a vibrazioni e sollecitazioni imposte.

Mobile o fissa

La scelta successiva riguarda come vuoi impostare il lavoro: preferisci una sega a nastro fissa, quindi con i piedi e magari delle ruote per lavorare su una sorta di banco, o mobile?

Quest’ultima opzione ti dà la possibilità di operare in luoghi differenti grazie a due impugnature ma non è adatta a lavori di grande precisione. Ovviamente le seghe a nastro fisse possono contare su motori più potenti e affidabili rispetto a quelle mobili.

Motore e volano

Sono gli elementi fondamentali che consentono di gestire al meglio la sega a nastro. Se quest’ultima aumenta di dimensione hai bisogno di un motore più potente.

Ma anche di un volani (i cerchi intorno ai quali si muove la bindella di metallo) con diametri superiori. Per piccoli lavori di bricolage bastano motori semplici e volani non impegnativi. Ma se devi tagliare una trave di quercia molto larga?

In questi casi servono motori potenti e guide grandi per una lama abbastanza ampia. Qualche idea? Per un uso casalingo puoi rimanere sotto i 500 Watt di potenza.

Velocità della lama

Assicurati che lo strumento che stai per acquistare presenti un variatore di velocità in modo da adattare l’azione del metallo al materiale da lavorare e alla larghezza del pezzo.

Accessori vari

La scelta della sega a nastro per il legno può essere influenzata dalla presenza di alcuni accessori che possono aiutare il tuo operato. Qualche esempio concreto?

  • Guide di precisione.
  • Aspiratore trucioli.
  • Led e luci guida.

Chi lavora in garage non sempre può contare su un’illuminazione ideale e questo accessorio fa la differenza. Così come la presenza di dell’antiavviamento e asta di spinta.

Quale lame a nastro per legno?

Chiaramente avere una sega di qualità consente di ottenere il risultato desiderato. Ma ci sono dei parametri da valutare per far sì che tutto proceda nel modo giusto.

  • Larghezza della lama.
  • Denti per pollice (TPI).

Una sega ampia è più efficace per i tagli impegnativi e di legno duro mentre quelle strette puntano sulla precisione e la semplicità d’uso. Cosa indicano, invece, i denti per pollice?

  • Basso TPI: taglio veloce ma poco preciso.
  • Alto TPI: avanzamento lento ma senza sbavature.

Quindi si può dire che una lama larga e con pochi denti è perfetta per tagliare pezzi di legno grandi senza particolare attenzione al risultato. Invece, una soluzione sottile e con un TPI alto è indicato soprattutto per migliori lavori di rifinitura.

Da leggere: come scegliere il compressore adatto

Quale modello acquistare?

Per i nostri lettori abbiamo già pensato a una soluzione ideale, vale a dire la Sega a nastro Makita lb1200f, particolarmente nota per il suo piano di lavoro molto curato e professionale. Ma anche per il motore brushless che raggiunge addirittura i 900 Watt.

Ovviamente ci sono decine di modelli alternativi, per questo il tuo contributo è fondamentale. Lascia nei commenti idee e soluzioni che hai già provato e che usi ogni giorno per i tuoi tagli migliori.

Ti piacerebbe saperne di più su come si usa la Sega a Nastro e sulla Falegnameria in generale?

Vorresti imparare a lavorare il legno da un vero professionista?

Insieme a Giacomo Malaspina e la Makers Academy abbiamo creato un corso di falegnameria Fantastico e strutturato, dalla teoria a alla pratica!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale