fbpx

4 modi per vendere i prodotti fai da te online

4 modi per vendere i prodotti fai da te online

Hai acquistato le macchine giuste, gli attrezzi indispensabili per lavorare il legno, una buona quantità di materia prima. Hai lavorato mesi e creato tanto. E ora vuoi scoprire come vendere i prodotti del fai da te online per monetizzare la tua passione.

Il punto di partenza: sarà difficile ottenere dei risultati importanti nel breve periodo. Anzi, molti appassionati di bricolage e DIY hanno provato a vendere online senza risultati.

Perché dico questo? Semplice, non bisogna alimentare false aspettative. Molti credono che sia sufficiente essere presenti online per vendere e monetizzare. In realtà c’è una grande concorrenza, tanti artigiani digitali seguono al stessa idea digitale.

Quindi diventa molto difficile ottenere dei risultati. Ma non è impossibile. Ecco come vendere i prodotti fai da te online: ci sono 4 soluzioni che devi considerare.

Ecommerce di proprietà

Questo è il primo punto: come vendere i prodotti del fai da te online? Se hai voglia di spingere al massimo il tuo brand puoi pensare a un sito web pensato per questo scopo.

Devi aprire un ecommerce con categorie e schede prodotto in grado di gestire un percorso di vendita digitale. Quindi deve avere anche un carrello, una pagina checkout, una serie di funzioni per impostare prezzi, sconti, coupon, fatturazione e recensioni.

esempio ecommerce
Electronics eCommerce HTML Template.

Diciamolo senza timore: avere un ecommerce di proprietà, magari creato con un pratico plugin Woocommerce su un CMS WordPress, vuol dire raggiungere il miglior equilibrio tra semplicità d’uso ed efficienza. Per un artigiano digitale l’uso di Prestashop o Magento vuol dire impegnarsi in imprese inutilmente complesse: acquistando un dominio e un hosting di qualità si può creare un ottimo prodotto digitale con WordPress.

Per approfondire: come vendere oggetti stampati 3D

Servizio di marketplace

La soluzione più comoda e immediata per chi vuole vendere online in modo professionale ma senza investire in un sito web di proprietà. Chi sceglie il marketplace può avere una serie di vantaggi che si riassumono nella semplicità e nell’immediatezza.

Ti iscrivi, segui una serie di passaggi e presenti una pagina web che permette di vendere online senza l’impegno di un sito con dominio e hosting di proprietà. Non devi lavorare con l’HTML, con i server e con il codice. Carichi le immagini e i testi, questo basta.

Quali sono i servizi di marketplace per artigiani digitali? Etsy ad esempio è la soluzione più nota e famosa, perfetta per chi vuole vendere le proprie creazioni online.

Esistono anche altre piattaforme però: Cargoh e Blomming rappresentano sempre un buon punto di partenza per capire come vendere i prodotti del fai da te online.

Hai creato degli infoprodotti, dei video e dei tutorial che raccontano il tuo lavoro di artigiano digitale? Anche questo è un prodotto da vendere e in questi casi puoi usare l’ottimo Gumroad, marketplace pensato proprio per i beni digitali.

Vendita via social network

La forma basic di vendita online. C’è chi preferisce rimanere in questo limbo e usare i social network per proporre merce da vendere su internet. In realtà i social come Instagram, Facebook e Pinterest dovrebbero essere usati come vetrine per raggiungere le schede prodotto di un ecommerce. Infatti esistono decine di integrazioni per ottimizzare questo percorso e creare anche dei veri e propri negozi online sui social.

Un esempio su tutti? Pensa ad esempio a Facebook Shop: questa soluzione permette di unificare il lavoro sulla Fan Page e sul profilo Instagram. Però resta sempre una combinazione monca se non la accompagni alla creazione di una pagina web indipendente dai social, capace di farsi trovare anche su Google.

Piattaforme di terze parti

Questa è una via di mezzo tra un ecommerce di proprietà e un servizio di marketplace a tutti gli effetti. L’esponente principale di questa categoria è Shopify: in pratica si tratta di un’infrastruttura che ti consente di creare un ecommerce di qualità, con un’estetica e una funzionalità degna di rispetto, senza avere l’obbligo di lavorare su un sito web di proprietà.

come vendere i prodotti del fai da te online
Gestione delle vendite con Shopify.

Evitando così l’impegno necessario per programmare e gestire il codice. Il problema è simile a quello dei marketplace: non hai uno sbocco indipendente, resta un sito web creato su una piattaforma che non ti appartiene. Però, d’altro canto, puoi presentarti come un sito web indipendente e non legato a un circuito specifico.

Da leggere: come guadagnare con il fai da te

Cosa scegliere?

Dipende. Non esiste una soluzione valida per tutti. Di sicuro ci sono aspetti positivi e negativi in tutti i casi. Avere un sito web ecommerce professionale ti rende indipendente ma ti costringe anche a investire una somma importante per un prodotto degno di nota.

Il marketplace è sicuramente una soluzione più accessibile e valida per chi non vuole o non può operare con un ecommerce però devi accettare il fatto che non sei a casa tua.

Non puoi personalizzare le schede, non hai la possibilità di lavorare su un’ottimizzazione completa. Tutto ciò vale anche per il lavoro sui social: non sei a casa tua.

Questo è uno svantaggio per chi vuole spingere al massimo la vendita online. In ogni caso bisogna sottolineare un punto: senza promozione i risultati non arrivano.

Non bastano le pagine web e le schede prodotto per vendere, bisogna investire in pubblicità. A prescindere da come vendere i prodotti del fai da te online. Sei d’accordo?

Vuoi studiare le materie principali del Making per realizzare oggetti da vendere sempre più accurati e originali?

Insieme alla Makers Academy ho realizzato diversi corsi per tutti i livelli che riguardano Falegnameria, CNC, progettazione con Fusion360 e SketchUp e molto altro!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale

IL NOSTRO PRIMO

MAKING - I 9 pilastri del Fai da te moderno

Io e Giuseppe di Makers At Work abbiamo raccolto in un unico libro tutte le nozioni base delle 9 materie principali per entrare nel mondo Makers! 

Un vademecum generale sulle materie più trattate.

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale