fbpx

Tutto quello che devi sapere per tagliare una vite

Tutto quello che devi sapere per tagliare una vite

Per procedere senza timore nel lavoro quotidiano in officina devi apprendere un punto essenziale: come tagliare una vite e accorciare un elemento filettato. Potrebbe essere un perno o magari un prigioniero come li trovi nei motori a scoppio con cilindro e testata.

In ogni caso devi sapere che recidere un tondino con filettatura non è come tagliare un qualsiasi tondino di metallo. Proprio perché devi rispettare il profilo che permette al bullone di avvitarsi. O che consente alla vite di far presa su una filettatura corrispondente.

Blocca la vite in una morsa

Il primo punto da valutare: devi fare in modo che l’elemento filettato sia bloccato in modo da evitare movimenti nel momento in cui imponi la forza per tagliare il perno.

Questo consiglio è fondamentale per avere una superficie bloccante e non rovinare la filettatura nel momento in cui cerchi di mantenere la vite ferma. Infatti, in alcuni casi puoi anche usare due dati in fila in modo da aumentare ancora di più questo vantaggio.

Per approfondire: meglio un trapano a batteria o a filo?

Prendi sempre la misura giusta

Prima di iniziare a tagliare il perno o la barra filettata assicurati di aver segnato con un pennarello il punto. Attenzione, ricorda di dare un po’ di abbondanza al perno, almeno qualche passo di filettatura in più che poi andrà smussato nell’ultima fase del taglio.

Scegli lo strumento per tagliare

Mi chiedi come tagliare una vite? Una volta bloccata nella morsa devi scegliere l’attrezzo giusto. In questi casi la regola è semplice: devi usare uno strumento capace di operare con un buon livello di precisione. Puoi usare anche un normale seghetto per il ferro.

dremel
Dremel 4000 utensile rotativo.

Per le viti dal diametro importante si può usare anche il flessibile ma uno dei migliori strumenti per tagliare viti e perni è il Dremel. Vale a dire uno strumento simile a un avvitatore con punte intercambiabili e tra queste anche dischi seghettati. Ovviamente va bene qualsiasi strumento equivalente con lame circolari e dal profilo sottile.

Quindi, come tagliare una vite?

La regola sempre valida: precisione e linea retta. Non inclinare lo strumento ma taglia in modo netto il perno. Con il seghetto per il ferro c’è un’esigenza in più. In questo caso conviene avanzare in modo da non esagerare nell’imprimere forza, devi procedere con movimenti precisi e continui. Attenzione, mai spezzare l’ultimo passo della vite.

Devi usare la lama per tagliare fino in fondo l’elemento metallico: il rischio di chi piega il metallo è quello di deformare la forma della filettatura. Impedendo il lavoro successivo.

Poi, ultimo dettaglio che fa la differenza: lima leggermente il profilo tagliato in modo da arrotondare la punta. Ecco perché, come ti dicevo, devi lasciare qualche passo di filettatura in più. Subito dopo quest’operazione puoi avvitare il bullone e aiutare la vite a riprendere la sua filettatura.

Pinza per spezzare viti spanate

Può capitare che all’improvviso una vite si spani. Questo significa che gira a vuoto o che la testa perda il profilo per accogliere cacciaviti o chiavi esagonali. Come svitare un elemento rovinato o magari bloccato a causa della ruggine al punto da non offrire più metallo utile ai vari attrezzi base? Ecco come tagliare una vite particolarmente difficile.

come tagliare una vite: usa la pinza

Puoi usare la pinza troncatrice che taglia il metallo e spezza il perno con facilità. Con questo attrezzo puoi anche spezzare la testa di una vite e tagliare bullone arrugginito. Chiaramente si tratta di un metodo efficace ma che non lascia speranze a una vite.

Da leggere: come fare un buco nel legno preciso

Come tagliare una vite secondo te?

Questi sono i consigli indispensabili per risolvere i problemi tipici di chi deve accorciare una vite senza spezzarla. Lasciando un consiglio rispetto agli attrezzi utili anche quando bisogna prendere una decisione estrema tagliando con una tronchese affilata. Tu hai già affrontato temi del genere? Come hai risolto? Ti aspetto nei commenti.

Se vuoi migliorare le tue skill nel fai da te e imparare nuove lavorazioni per rendere i tuoi progetti più belli e precisi ti consiglio i corsi della Makers Academy su falegnameria, saldatura, cnc, progettazione e altro ancora…

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale