fbpx

Come tagliare il ferro

Come tagliare il ferro

Un metallo diffuso, particolarmente utilizzato per i tuoi lavori e sempre da considerare grazie alle sue qualità strutturali e la resistenza. Certo, bisogna trattarlo bene per evitare la ruggine e c’è bisogno di una certa arte per capire come tagliare il ferro.

Troncare, segare e raffinare la materia prima fa parte del lavoro quotidiano di chi opera ogni giorno con il fai da te e il bricolage. Ma come procedere? Quali sono le tecniche e gli strumenti più diffusi per tagliare il ferro come farebbe un professionista?

Oggi ci sono tante possibilità, anche per acquistare su Amazon gli strumenti giusti a prezzi vantaggiosi e convenienti. Ma quale scegliere? Ecco come tagliare il ferro con gli attrezzi ideali. E senza mai perdere di vista la qualità del risultato finale da raggiungere.

Come tagliare il ferro con flessibile

Il primo metodo per lavorare in questa direzione: puoi usare la smerigliatrice, vale a dire uno strumento con disco che ruota ad alta velocità e consente di effettuare tanti lavori su materiali differenti. Anche su pietra e marmo. Con il ferro puoi ottenere diversi risultati, tra questi la troncatura e la sagomatura o la smerigliatura dopo una buona saldatura.

Come tagliare il ferro con flessibile
Bosch – Smerigliatrice Angolare GWS 7-125.

Il flessibile (noto come flex) consente di tagliare spessori importanti, come ad esempio quelli di un tondino usato per il cemento armato. Molto dipende dal modello e dal disco che usi, considerando che esistono modelli specifici per tagliare il ferro e molle universali che si usano anche per pietra da costruzione, gres porcellanato e plastica.

Da leggere: come saldare l’alluminio

Seghetto per tagliare il metallo

Una soluzione rapida e immediata per piccoli lavori che non impegnano e che non hanno bisogno di scomodare i macchinari elettrici. Ogni garage dovrebbe avere nella propria cassetta degli attrezzi un seghetto per il ferro. Esistono versioni con arco piccolo o grande, in base all’impegno necessario: il primo è perfetto per operare negli spazi piccoli.

Il secondo modello, invece, è il classico attrezzo che si trova nella borsa dell’idraulico che deve troncare tubi di metallo, anche abbastanza spesso.

Come tagliare il ferro: troncatrice

Un principio simile a quello del flessibile (disco con lama specifica per il metallo che ruota ad alta velocità e che incide con precisione) ma con una particolarità: qui hai una base sulla quale posizionare l’oggetto e un braccio snodato sul quale è montato la lama.

Evolution Power Tools – R210CMS Troncatrice combinata multi-materiale.

In questo modo puoi abbassare e guidare il taglio come preferisci. La particolarità di questo strumento è la possibilità di lavorare con massima attenzione al millimetro. Chiaramente il limite è quello di essere vincolato a un banco di lavoro.

Tagliare con tronchese per il ferro

Un metodo muscoloso per lavorare in questa direzione. La tronchese per il ferro ha un compito specifico: fare il lavoro duro, incidere il metallo in modo netto e senza tante attenzioni per i dettagli. Serve soprattutto per i lavoro in cui il taglio deve essere netto.

La tronche si sfrutta per recidere catene, lucchetti, bulloni o perni. Si usa nelle situazioni in cui ogni alternativa è saltata. Parenti strette delle cesoie sono le tronchesi per i lavori minuti, mentre le forbici per il ferro servono a sagomare fogli di metallo sottili.

Come tagliare il ferro con roditrice

Una soluzione non comune ma comunque utile e interessante in determinate occasioni. Ad esempio quando si vuole sagomare una lamiera e tranciare disegnando delle curve o delle linee lunghe su un pezzo di metallo. La roditrice, a differenza di forbici e cesoie per il ferro, escludono una parte di materiale che viene espulso in forma di truciolo o riccio.

Esistono roditrici a mano che funzionano come delle pinze e combinazioni elettriche o ad aria compressa. Ovviamente queste alternative consentono di recidere il ferro con velocità superiore, senza dimenticare che alcuni modelli hanno guide che permettono di effettuare tagli paralleli o circolari con grande precisione.

Da leggere: come fare un piegatubi in ferro fai da te

Qual è la soluzione ideale?

Di sicuro avere un buon flessibile è indispensabile per chi lavora con il bricolage e il fai da te, dato che rappresenta la soluzione universale anche per tanti altri lavori. La troncatrice è più vincolante, ma al tempo stesso dà certezze al lavoro di precisione. E il seghetto lo devi avere sempre. Conosci altri metodi per tagliare il ferro in modo professionale?

Vorresti imparare a saldare il ferro ed altri metalli con un insegnante con più di 50 anni di esperienza approfondendo le tecniche più utilizzate dai Makers?

Nella Makers Academy trovi diversi corsi di Saldatura!

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Making - I 9 Pilastri del Fai da te Moderno

Un vademecum generale sulle 9 materie principali del mondo Makers!

GUADAGNARE CON FAI DA TE

PROGETTI DA SCARICARE

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale

IL NOSTRO PRIMO

MAKING - I 9 pilastri del Fai da te moderno

Io e Giuseppe di Makers At Work abbiamo raccolto in un unico libro tutte le nozioni base delle 9 materie principali per entrare nel mondo Makers! 

Un vademecum generale sulle materie più trattate.

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale