fbpx

Come pulire gli attrezzi: ecco 6 consigli per lavorare al meglio

Come pulire gli attrezzi: ecco 6 consigli per lavorare al meglio

Bisogna capire subito come pulire gli attrezzi del proprio garage, dell’officina, del luogo magico che usi per rendere speciale le giornate quando decidi che è arrivato il momento di creare qualcosa. Perché è facile perdersi tra pezzi di legno, viti e assi da tagliare per dare sfogo alla proprio desiderio di realizzare qualcosa di interessante e utile. Ma poi?

Ti limiti a rimettere tutto sulla parete attrezzata senza prenderti cura degli attrezzi? Sbagliato, bisogna prendersi cura di tutto ciò che usi per avere sotto controllo la situazione: ecco come pulire gli attrezzi che hai usato con creatività e professionalità in modo da poter avere sempre il massimo dagli strumenti. E lavorare in sicurezza.

Elimina tracce di grasso e olio

Il primo punto da sottolineare per prenderti cura degli utensili: gli attrezzi devono essere rimessi in ordine senza tracce di olio e grasso. Altrimenti rischi di trasformarli in un rifugio di polvere e sudiciume che, alla lunga, rovinerà i tuoi fedeli compagni di lavoro.

Puoi usare un prodotto sgrassatore in questi casi oppure puoi usare un detergente fatto in casa. Funziona molto bene l’olio di lino oppure puoi immergere gli attrezzi nell’aceto bianco per qualche giorno, saranno come nuovi dopo questo trattamento utile.

Da leggere:  sega a nastro Makita LB1200F

Asciuga i tuoi attrezzi dall’acqua

Può capitare di lavorare all’esterno o in ambienti umidi. Di conseguenza devi evitare che l’acqua rimanga a contatto con gli arnesi che hai utilizzato. Che sia ben chiaro, nella maggior parte dei casi lavoriamo con un’attrezzatura in acciaio inox.

Ma questo non vuol dire ignorare i danni che può fare l’acqua su una superficie metallica. Oltre a detergere ciò che hai usato da grasso e olio per evitare accumulo di polvere, devi rimuovere sempre l’acqua che si trova sul metallo con un panno asciutto e pulito.

Elimina le macchie di ruggine

Funzionano molto bene bicarbonato di sodio e succo di limone, insieme creano una basta acida e leggermente abrasiva che può eliminare la ruggine dagli attrezzi.

Un punto importante: mai usare pagliette o carta vetrata per togliere le macchie di ruggine, rischi di danneggiare irreparabilmente l’attrezzo graffiando la superficie.

Lubrifica meccanismi degli attrezzi

Gli attrezzi del garage o dell’officina non hanno bisogno solo di essere puliti e sgrassati, in alcuni casi c’è necessità di prendersi cura degli ingranaggi e degli snodi. Prendi come esempio le pinze: prima di rimetterle al proprio posto assicurati di avere assenza di frizione nel funzionamento. Quale prodotto usare in questi casi?

Come pulire gli attrezzi
WD-40 Prodotto lubrificante spray.

Meglio puntare su un fluido idrorepellente, lubrificante e detergente. Puoi usare del liquido sbloccante – tipo il Laser o WD-40 con il relativo beccuccio di precisione – per assicurarti che ci sia sempre massima manutenzione dei meccanismi.

Togli sempre polvere e trucioli

Hai usato una sega circolare o una a nastro per i tuoi lavori di bricolage e fai da te e ti stai chiedendo, ovviamente, come pulire gli attrezzi. In primo luogo devi lavorare in sicurezza e staccare la macchina dalla fonte di corrente elettrica. In modo da poter staccare tutti i pezzi e le scocche per poter togliere polvere e trucioli. Lavora prima con un pennello per eliminare le tracce più impegnative e poi con l’aria compressa o un aspiratore.

Sfrutta beccucci e prolunghe con pistola e bracci sottili per arrivare ovunque. Nel frattempo puoi smontare la lama e i vari carrelli o parti mobili per lubrificare ciò che serve.

Prenditi cura del metallo che usi per tagliare, puoi usare prodotti specifici per pulire e prenderti cura di queste lame. Usa solo ciò che è stato studiato per evitare di rovinare questi strumenti così raffinati. Inoltre le seghe per il legno tendono a rovinarsi a causa dei residui di resina che si accumulano nei denti, per questo conviene usare i detergenti specifici che permettono di sgrassare il metallo in modo completo.

Da leggere: gli attrezzi per lavorare il legno

Tieni in ordine l’officina, sempre

Una volta terminato il lavoro devi pulire tutto, anche il pavimento. Gli attrezzi rimangono puliti e in ordine grazie a un ambiente primo di trucioli, polvere e tutto ciò che non serve. Rimetti sempre a posto ciò che hai usato e metti ordine nella parete attrezzata. Questo vale anche per bulloni, viti, Fischer per i muri e perni vari.

La cassettiera serve a questo. Altra piccola attenzione riguarda la necessità di conservare determinate attrezzature nelle confezioni o nelle valigette specifiche, ad esempio quelle studiate per trapani e avvitatori che hanno anche profili di gommapiuma per evitare urti.

Vuoi migliorare le tue skill e diventare un grande Maker scoprendo e imparando tutte le tecniche più utilizzate nel mondo del fai da te?

Nella Makers Academy trovi corsi, videocorsi, libri e docenti esperti e preparati che guidano gli studenti nei vari percorsi.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale

IL NOSTRO PRIMO

MAKING - I 9 pilastri del Fai da te moderno

Io e Giuseppe di Makers At Work abbiamo raccolto in un unico libro tutte le nozioni base delle 9 materie principali per entrare nel mondo Makers! 

Un vademecum generale sulle materie più trattate.

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale