fbpx

Come conservare la vernice nei barattoli

Come conservare la vernice nei barattoli

Nella maggior parte dei casi i lavori in officina si chiudono con la verniciatura. Passare smalto colorato, trasparente o impregnante sulle superfici in legno è fondamentale. E lo stesso vale per il metallo, e in questo caso un ruolo fondamentale è svolto dall’antiruggine. Ma come conservare la vernice nei barattoli? E i pennelli?

Questi passaggi sono fondamentali perché la vernice ha un suo costo ed è giusto preservarla per i lavori successivi. Non devi comprare smalti e impregnanti nuovi ogni volta che devi concludere un lavoro, in molti casi puoi riciclare le vernici per diverse opere.

Ma spesso devi rinunciare perché non hai chiuso bene i barattoli e non hai seguito una serie di piccole attenzioni. Sia per i contenitori di vernice che per i relativi pennelli.

Qui spesso la pittura rimane tra le setole, si solidifica e il pennello diventa inservibile. Lo stesso vale per i barattoli. Come risolvere questi problemi e avere sempre un’officina in ordine e in modo efficiente? Ecco tutto quello che devi sapere per iniziare.

Inizia a evitare la pittura avanzata

Questo è il passo da prendere in considerazione quando ti chiedi come conservare la vernice in più nei barattoli. Quando organizzi un lavoro, e fai la lista di tutto ciò che serve per chiudere l’attività, valuta con attenzione tutto ciò che serve con relative quantità.

In sintesi, non acquistare vernice in abbondanza. Chiaro, un minimo in più rispetto alla quantità minima è indispensabile per evitare di rimanere senza vernice sul più bello.

Però non acquistare grandi quantità con l’idea di dover poi consumarla tutta: non ci riuscirai e dovrai avere grandi quantità bloccate in officina. Questo diventa un problema.

Soprattutto se si tratta di un colore di difficile uso. Se, ad esempio, lavori spesso con il legno per esterni e compri un po’ di impregnante in più non ci sono problemi.

Da leggere: come mettere un pavimento di legno per esterni

Quanto dura la pittura avanzata?

Anche diversi anni se la preservi nel modo giusto. Ma la vernice che usi per i tuoi lavori può rovinarsi anche dopo qualche mese: tutto dipende da come la conservi.

Senza dimenticare che, in ogni caso, c’è una data di scadenza della vernice o dello smalto da rispettare. Che però tende a essere piuttosto generosa e ampia nei tempi.

L’aria che entra dentro al barattolo

Quante volte hai aperto il barattolo della vernice già usata e l’hai trovata secca e solidificata? Anche se hai deciso di chiudere bene il barattolo può capitare.

Questo avviene perché il coperchio di metallo, quando lo apri con il cacciavite o un altri strumento metallico, rischi di deformarlo in modo da impedire la chiusura ermetica.

Come conservare la vernice nei barattoli

Facendo entrare l’aria e provocando il problema della pittura completamente secca. In realtà basta aprire con uno strumento a punta larga e con attenzione, lentamente.

Poi devi chiudere il barattolo senza aver pulito bene il bordo per rischiare questo risultato. Ti accorgi che qualcosa sta andando storto già dalla forma del contenitore, quando vedi che i lati e il coperchio tendono a gonfiarsi. Quindi come conservare la vernice avanzata nei barattoli? Ecco cosa devi sapere per proseguire.

Attenzione a come apri e chiudi

Se vuoi usare la pittura vecchia devi, in primo luogo, evitare di deformare la copertura metallica del barattolo quando al apri. Solleva il coperchio in modo omogeneo senza fare leva eccessiva solo su un punto. Poi quando chiudi assicurati che i bordi siano puliti.

Devono essere perfettamente aderenti. Usa uno straccio per pulire i punti di contatto prima di chiudere con energia e passa qualche giro di nastro isolante sui bordi in modo da avere un ulteriore sigillo di garanzia. In questo modo eviti che entrino micro-organismi.

Questi possono rovinare la vernice ma una scarsa aderenza del tappo può consentire che evapori l’acqua. Se i barattoli sono rovinati puoi usare anche contenitori di vetro con tappi che si avvitano, ma assicurati sempre che siano puliti ed etichetta indicando tutti i dati.

La temperatura è importante

Questa regola è fondamentale per mantenere in modo corretto sia le vernici che gli smalti e gli impregnanti per il legno. Devi evitare magazzini, capannoni e garage in cui ci siano grandi sbalzi di temperature e condizioni estreme. Per mantenere la vernice fluida e pronta per il prossimo lavoro ci sono due regole da rispettare.

La prima è quella della chiusura ermetica, la seconda riguarda la temperatura. Evita aree in cui si registrano condizioni di freddo intenso o caldo. Conserva i barattoli in luoghi freschi e asciutti, questo è molto importante per evitare la vernice secca.

Da leggere: come verniciare il legno già trattato

Come conservare i pennelli

Oltre a evitare che si indurisca la vernice nei barattoli, devi fare lo stesso per i pennelli. Questo significa pulire al meglio le setole per scongiurare l’effetto che può avere la vernice una volta asciugata. Ma come pulire i pennelli una volta finito il lavoro?

come pulire i pennelli

Se hai usato vernice ad acqua basta lavare le setole con lo stesso liquido e il sapone. Prodotti differenti hanno bisogno di soluzioni diverse: metti i pennelli a bagno in un contenitore con del solvente, poi usali su un foglio di giornale per togliere i residui di smalto. Continua con quest’operazione fin quando non ci sono più tracce di vernice.

Infine lava con acqua e sapone, fai asciugare a testa in giù. In questo modo eviti che le setole si deformino: oltre a preservare la pittura devi fare lo stesso anche per i pennelli.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram

One Comment

  1. Paolo piga

    Sono suggerimenti che già conoscevo. Ma la tua attenzione verso i nostri confronti è sempre dedita ha farci crescere ogni giorno su tutto quello che riguarda il nostro hobby. Per questo, grazie Matteo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale

Costruire le proprie idee, guadagnare online e vivere della propria passione

Iscriviti alla newsletter e scarica il mio PDF gratuito su come guadagnare online con il fai da te e l'artigianato digitale