Sei nuovo? Inizia da qui! - Mattley.it
sabato , 18 novembre 2017

Sei nuovo? Inizia da qui!

Maker Starter kit

Inizia a realizzare i tuoi progetti con gli strumenti migliori

Per qualsiasi appassionato del fai da te, esperto o principiante che sia, le attrezzature utilizzate rivestono notevole importanza al fine di raggiungere risultati ottimali nei propri progetti. Dunque è proprio l’acquisto degli strumenti di lavoro la prima fondamentale operazione sia per chi si accinge ad immergersi nel fantastico mondo del bricolage che per i suoi più praticati cultori.

In questo articolo vi fornirò una serie di consigli, derivati dall’esperienza, utili per scegliere in modo corretto i vostri attrezzi (manuali ed elettrici) per il bricolage.

La qualità non è mai un optional

Si dice che “chi più spende meno spende” e si sa, difficilmente, per non dire mai, i proverbi sbagliano. Ed anche nel nostro ambito investire economicamente nelle attrezzature si rivelerà una scelta saggia e capace di evitarvi molte grane in futuro. Con questo non vogliamo spronarvi all’acquisto delle attrezzature più costose, ma più semplicemente desidero invitarvi a scegliere strumenti ed attrezzi realizzati con materiali di ottima, o almeno buona qualità, in modo tale da non essere costretti a sostituirli più spesso del previsto.

Prima di acquistare un elettro utensile o un attrezzo è necessario prendere in considerazione alcuni elementi. Per esempio dovreste chiedervi se vi serve davvero, per quante volte prevedete di usarlo e solo dopo aver risposto a queste domande iniziare a selezionare il modello valutandone attentamente le caratteristiche tecniche e le varie offerte disponibili sul mercato. Ma attenzione a non cedere alle lusinghe di promozioni ed acquistare un attrezzo solo perché trovato ad un prezzo scontato: nella maggior parte dei casi la sua fine sarà in un angolo del vostro laboratorio a prendere polvere. La condizione ideale in cui dovreste trovarvi per acquistare correttamente un elettro utensile è quella in cui ne avete un’effettiva necessità, per esempio perché è indispensabile per realizzare un determinato progetto (e magari altri futuri progetti).

La dotazione base per la nostra cassetta degli attrezzi

toolbox-310409_640

Che tu appartenga alla categoria dei professionisti tuttofare o più semplicemente a quella degli hobbisti del fine  settimana, nella tua cassetta magica (degli attrezzi) non dovranno mancare gli attrezzi base che, pur nella loro semplicità, sono essenziali per le operazioni del “fai da te” eseguite nel modo migliore possibile. Ed ecco allora la nostra lista.

Guanti da lavoro

A seconda dell’intervento da eseguire è possibile trovare l’articolo più adatto, da quelli in pelle pesante a quelli in gomma, tessuto/gomma fino a quelli speciali per alte temperature. Personalmente preferisco guanti semplici in nylon rivestiti in PU, ottimi sia in estate che in inverno.

Occhiali e mascherine di protezione

La sicurezza deve essere sempre in primo piano, in particolare quando si mettono a rischio occhi e vie aeree. Non scegliete dispositivi troppo economici che lascerebbero passare polveri e particelle pericolose. Una maschera con valvola FFP1 è ottima per iniziare in sicurezza.  Assieme ad un semplice paio di occhiali siete pronti per iniziare in sicurezza

Forbici da lavoro

Nella cassetta degli attrezzi non devono mancare almeno due o tre forbici per uso generico di diverse dimensioni. Se lavorate anche con l’elettricità acquistatene anche un paio da elettricisti con manici isolati.

Livella a bolla

Dai modelli più semplici fino a quelli utilizzanti il laser non avrete che l’imbarazzo della scelta. Per i normali lavori di casa non occorre una livella a bolla particolarmente elaborata, prendetene dunque una economica come questa oppure più di una ma di diverse misure.

Nastro adesivo

Esiste in commercio una varietà infinita di nastri adesivi. Per i normali impieghi assicuratevi di avere sempre disponibili quelli marroni per imballaggio che si rivelano utili per mille impieghi anche d’emergenza, quelli isolanti per impieghi in campo elettrico e quelli per contenere perdite su tubazioni d’acqua.

Spatole

Scegliete un set di spatole in acciaio formato da 3 pezzi di diversa larghezza ed un kit di spatole flessibili indispensabili per stendere stucchi murari e/o metallici.

Set cacciaviti

Non commettete l’errore di acquistare prodotti di scarsa qualità attratti dal basso prezzo: vi ritroverete possessori di decine e decine di cacciaviti che perderanno la lama dopo solo pochi interventi costrigendovi a fare i salti mortali per stringere o allentare una vite. Considerando che userete frequentemente i vari cacciaviti non è proprio il caso di lesinare sulla spesa, il consiglio è semplice: acquistate solo le misure e i tagli che vi occorrono preferendo solo le marche più note. Personalmente ho acquistato questo set più di 10 anni fa e non mi ha mai deluso

Pennelli

Comprare pennelli di qualità per un progetto importante non è sempre costosissimo. Per questo mi sento di consigliarvi i pennelli Nespoli. Prodotti Made in Italy facili da trovare in moltissimi negozi di bricolage. Acquistate un set con più misure e se lo terrete pulito vi durerà moltissimo. Non serve che cerchiate i pennelli giusti online. Troverete i pennelli Nespoli in tutta la GDO e piccoli negozi di bricolage e sono di ottima qualità. 

Set chiavi a brugola

Anche le chiavi a brugola sono uno strumento indispensabile. Spesso la gente tende a risparmiare su questo strumento e da li nasce una collezione di set chiavi a brugola sempre con pezzi mancanti. Meglio acquistare un set di ottima qualità, che non si deteriora con l'uso e con testa sferica. Meglio ancora se magnetica come questo set

Martelli

Acquistate almeno 3 martelli di diverse dimensioni. In tal modo potrete intervenire in tutte le situazioni che richiederanno l’uso di tale attrezzo. Ne esistono diversi tipi: con i classici manici di legno oppure in materiale plastico. La scelta dipende essenzialmente dai gusti personali. In alternativa acquistate questo set che comprende entrambi con inclusi anche 6 bulini.

Set chiavi inglesi

Un kit di chiavi di varie dimensioni non può mancare nel vostro cassetto. Esistono chiavi combinate, a tubo, ad inserti, ecc… La scelta del kit dipende essenzialmente dall’impiego e dalla frequenza che prevedete di farne. 

Pinza, tenaglia e tronchesi

Un kit per uso generico ed uno specifico per elettricità saranno sufficienti per operare nella maggior parte dei casi. Naturalmente è consigliato scegliere i modelli professionali se operate continuamente su un settore specifico.

Colle di vario tipo

Vinavil, Bostik, Attack, Mille Chiodi, ecc… Il problema è solo l’imbarazzo della scelta. Su questo strumento realizzerò qualche guida dettagliata in futuro. Per ora attrezzatevi con un colla vinilica D2 e una poliuretanica d4. Non dimenticate di equipaggiarvi anche di una pistola e relativa colla stick a caldo.

Lubrificante spray

Gli Spray anticorrosivi sbloccanti come ad esempio il WD40 che utilizzo io, permettono di risolvere infiniti problemi. Come dicevano i vecchi meccanici: “L’olio è mezzo meccanico!” Ed ancora oggi è vero!

Graffettatrice

Nota anche come spillatrice, questo strumento si rivela utile in mille occasioni. Scegliete un modello di dimensioni medie e non dimenticate di avere sempre una scorta di punti della giusta misura. Tra le varie tipologie io preferisco quella pneumatica. Spesa non eccessiva e molta resa. 

Seghetti

Assicuratevi di avere almeno un paio di seghetti a mano di diverse dimensioni e relative lame assortite. Indispensabile avere un modello per tagliare il ferro e magari una sega giapponese per tagliare il legno. 

SOLUZIONE UNICA

Mattley APPROVED

Tra questi strumenti sopra elencati ti manca tutto? Non preoccuparti, ci sono delle ottime valigette porta attrezzi complete di utensili DI QUALITA'. 

Ad esempio questa che ho pure io ha più di 150 articoli e di ottima qualità! Pinza, metro, chiavi, cutter, cacciaviti e molto altro, tutti con il suo preciso alloggiamento. 

Gli elettroutensili di base

Come scegliere un banco sega

Banco sega

Premesso che l’uso della sega circolare richiede il possesso di alcune abilità specifiche, questo strumento trova la massima applicazione nelle lavorazioni del legno. Quindi se non siete appassionati di falegnameria potete trascurarne l’acquisto ma se al contrario amate questo settore del bricolage ben presto diventerà indispensabile per sviluppare i vostri progetti. A tal proposito ho quindi realizzato questa guida che vi spiega, come scegliere il banco sega adatto a voi e quale banco sega vi consiglio di acquistare. E' una delle spese più importanti del laboratorio quindi una guida dettagliata è indispensabile. 

Quale avvitatore scegliere

Trapano avvitatore

Prodotto in diversi tipi (dai più piccoli fino a quelli per impieghi professionali) questo strumento è ideale per lavori che richiedono l’impiego di cacciaviti e del trapano. Rispetto ai cacciaviti manuali permette di eseguire lavori in modo veloce, preciso e senza sforzi. Anche qui la scelta deve essere dettata dagli usi, più o meno gravosi, che prevedete di farne. Se prevedete per forare o avvitare vi consiglio questo modello (lo stesso che ho regalato a mio suocero) . Se invece prevedete un uso più intenso e quindi necessitate di un avvitatore ad impulsi questa può essere un'ottima soluzione economica ma affidabile. Altrimenti questo è più potente e quindi più indicato per appassionati di fai da te che vogliono una marcia in più. Vi ho consigliato questi avvitatori perché possono funzionare entrambi con la stessa batteria. In questo modo risparmiate sull'acquisto e non avrete 10 carica batterie diversi in garage

Trapano a percussione

Trapano a percussione

Negli ultimi anni questo utensile è diventato sempre più diffuso tra gli appassionati del fai da te al punto che sono sempre più le case in cui lo si trova alla stregua degli elettrodomestici, grazie anche alla sua facilità d’uso ed alla molteplicità di impieghi. Per scegliere in modo oculato il modello più adatto alle proprie esigenze vale la regola già esposta precedentemente circa l’utilizzo che si pensa di farne. Iniziate a valutare la scelta restringendo il campo a due categorie: uso professionale o hobbystico. In linea di massima scegliete un motore con potenza da 500 a 1000 Watt se prevedete un uso casalingo per esempio forare muri, legni ed anche metalli evitando però un impiego protratto nel tempo che causerebbe surriscaldamento eccessivo del motore. Assicuratevi comunque che il modello scelto disponga di funzioni utili come la percussione e l’avvita-svita, questa in particolare vi eviterà di acquistare cacciaviti elettrici. Lasciate perdere i modelli a colonna, a meno che non abbiate esigenze particolari come ad esempio praticare fori di largo diametro. Considerate l’acquisto contestuale anche un dispositivo affilalame, indispensabile per tenere affilate le punte e garantirvi risultati migliori ed evitare sovraccarico al motore. 

Una piccola levigatrice è uno strumento che torna utile non solo per levigare piani ma anche ad esempio per smussare angoli vivi di legno, marmo e ferro oltre che a rimuovere strati recalcitranti di vernice, e così via .... Per quanto riguarda i dischi abrasivi il consiglio è di tenerne una piccola scorta di diversi tipi e con diversi gradi di abrasività ricordando che più il numero è alto (180 o più) e più fine sarà la levigatura ottenibile. Qui trovi la guida che ho realizzato su come scegliere la levigatrice giusta per te. In alternativa questa roto-orbitale è il giusto compromesso tra qualità e prezzo.

GLI STRUMENTI PER FORARE E AVVITARE

Migliori punte a forare

Punte rullate per ferro

Nella maggior parte dei miei progetti devo sempre realizzare un foro e per questo mi servono delle punte. Se non grandi esigenze di precisione allora queste punte rullate sono quelle adatte a voi. 

Punte rettificate per ferro

Nelle lavorazioni più particolari in cui magari è richiesto un foro filettato, dovete pre-forare con delle punte precise. Ecco perché sono più indicate queste punte rettificate. Inoltre ve lo avevo spiegato anche in questo video con Mr K

Seghe a Tazza Bimetalliche Hss

Seghe a Tazza HSS

Le sto usando proprio ora e sono indispensabili se devi realizzare fori di una certa dimensione. Io ad esempio le sto usando per fare i fori dei pulsanti del mio futuro cabinet Arcade. Quindi ecco un set valido che vi durerà una vita!

Set inserti a bit per avvitatore ad impulsi

Avete un trapano? Bene, allora vi serve un set di inserti a bit. Avete anche il trapano ad impulsi? Meglio ancora! Allora vi serve questo kit con le punte standard BUONE. 

Spero che questa guida ti sia stata utile. Fossi in te la salverei tra i preferiti perché verrà costantemente aggiornata con tutto il necessario. Come vedi non ho ancora inserito trapani a colonna, saldatrici, cnc ecc.