Recensione: Makita MLT100, un banco sega per tutti
mercoledì , 20 settembre 2017

Recensione: Makita MLT100, un banco sega per tutti

Review Overview

Materiali
Precisione
Potenza
Estetica

Ottimi materiali utilizzati che rendono equilibrato il rapporto qualità/prezzo. La Makita MLT100 è una macchina sopra agli standard per gli hobbisti

User Rating: 3.18 ( 5 votes)

Ecco finalmente una video recensione del banco segna Makita MLT100. Un top di gamma per la Makita che ormai da tempo propone sul mercato questo banco sega molto interessante, sia per hobbysti, sia per semi-professionisti.

Ho acquistato ormai da qualche mese il Makita MLT100 e dopo svariati utilizzi mi sono deciso a scrivere questa breve descrizione o recensione. Premetto che la scrivo in base alle mie rilevazioni ed è quindi puramente soggettiva.

Dopo una lunga ricerca sulla rete, in cui confrontavo banchi sega delle più svariate marche e tipologie, mi sono imbattuto in qualche foto di questo Makita MlT 100. A primo impatto devo dire che la grandezza del piano rispetto alla base mi faceva già presupporre che non fosse grande come un semplice banco sega da hobbysta. Sicuramente non immaginavo qualche cosa di enorme, anche perché Makita è nota per non essere un produttore di articoli per soli professionisti ma anche per semplici amanti del fai da te che però vogliono poter lavorare con attrezzature resistenti ed affidabili.

Recensione Makita MLT100Il motore ha una potenza di 1500 W e arriva con il foro dell’albero da 30 mm. Il diametro massimo della lama utilizzabile è di 260 mm, il che rende possibile tagliare altezze pari a 93 mm con la lama verticale e 64 mm a 45°.

Una volta sballata tutta la confezione, sono rimasto rapito dai materiali di cui è composta questa Makita MLT100. La base di appoggio, del classico colore Makita, è di una plastica molto spessa e per niente fragile. Il piano di lavoro invece è in alluminio, con dei rilievi che migliorano esteticamente il piano, anche se a mio parere diventano scomode durante le lavorazioni. Non ho perso un attimo di tempo ed ho iniziato subito ad assemblare le parti che la compongono. Ho quindi messo guida parallela, guida a slitta e preparato gli altri componenti che ho trovato nella scatola e cioè protezione per la lama, dima trasparente di plastica per dettare la lama a 90° e 45°, le due chiavi per il serraggio della lama e la chiave esagonale per mettere il coltello separatore.

banco sega makita mlt100Le regolazioni da fare al Makita MLT100

Dopo aver messo la lama da 260mm con foro da 30mm, trovata anch’essa in dotazione, ho effettuato le dovute regolazioni che si possono facilmente trovare nel manuale di istruzioni del Makita MLT100. Ad occhio sembrano semplici, quindi ho subito iniziato a controllare se la lama fosse parallela alla guida – e per mia fortuna lo era. Nel caso non fosse stata parallela, era possibile registrare la guida tramite due viti poste sopra di essa.

Sono quindi passato alla guida a slitta che corre sulla T del piano e con una squadra l’ho portata a 90° rispetto alla lama. Bloccando la vite che la mantiene perpendicolare, ho sistemato il marcatore della misura in modo da renderlo preciso sullo 0. Slitta Makita MLT100Questa guida l’ho trovata un po’ “ballerina” rispetto a quello che mi aspettavo e quindi, dopo aver visto un video su youtube molto condiviso nei vari forum, ho apportato anch’io una modifica a questo particolare. Ho infatti aggiunto un po’ di stagnola adesiva nella slitta, in modo da andare a riempire sul carro tutta la parte mancante per rendere la slitta più lineare durante l’avanzamento. Dopo questa modifica ho fatto subito qualche prova di taglio ed infatti la differenza si è subito notata, sia nell’avanzamento, sia nel risultato del taglio finito.

Successivamente ho controllato alla regolazione della lama e quindi, con l’aiuto della dima trovata in dotazione, ho verificato che la lama fosse perpendicolare al piano. Se non lo fosse stata, è comunque possibile registrare il bloccaggio che si trova al di sotto della plastica nera che sta attorno alla lama. Una volta sistemata la lama a 90°, ho sistemato anche qui il marcatore di misura in modo da renderlo preciso per delle future inclinazioni. Ho effettuato lo stesso procedimento spostando lama sui 45°, sempre aiutandomi con la dima in dotazione. Con questo si conclude questa prima parte e fino ad ora devo ammettere che ho riscontrato solamente quel lieve difetto sulla guida a slitta.

In secondo luogo, mi sono concentrato sul carrello, la parte più particolare e complessa del banco Makita MLT100. Dico “particolare” perché tra i banchi sega è difficile trovare questo accessorio che rende possibile la lavorazione di pannelli più grandi o la possibilità di squadrare dei pezzi sostenendoli. Ho fatto avanzare ed indietreggiare il carrello parecchie volte e per parecchio tempo. Il mio scopo era quello di osservare e notare tutti i movimenti compiuti dalle guide e anche dal carrello stesso, prendendo mille punti di riferimento, come il banco stesso, la lama, i movimenti in altezza ed eventuali laschi.

A prima vista sembrava funzionare bene. Il carrello era abbastanza lineare nei movimenti e non risultava molto “ballerino” ma, l’unico modo per constatare che funzionasse realmente bene, era testare una squadratura di un pezzo, o rimpicciolire un pezzo già squadrato, in modo da controllare la perfezione del taglio dall’inizio alla fine.

Carrello Makita MLT100

 

Ed ecco che qui nascono i difetti del Makita MLT100.

Infatti il carrello sembra correre in modo obliquo e quindi, se all’ingresso della lama sul pezzo stiamo togliendo 1mm, all’uscita del pannello (di 30cm di larghezza) si arriva a togliere 4mm, perciò non potrà mai fare ciò per cui è stato progettato.

Controllando come si comportano le guide con il peso del pannello sopra, ho riscontrato che sicuramente sono più stabili ma ho notato che comunque hanno la possibilità di oscillare a destra ed a sinistra. In modo particolare, quando il carrello è aperto indietro al massimo, le guide sottostanti sembrano totalmente mal progettate.

Ho capito che lì ci sarebbe statp da lavorare perciò, sebbene fosse ormai tardi ho pensato “Ormai anche stanotte si va a letto dopo l’una” e sono rimasto a studiare le possibili variazioni o modifiche da apportare al banco.

Alla fine sono riuscito a migliorarlo nel seguente modo: svitando le guide dalla scocca della macchina, ho cercato di allontanarle tra di loro in modo da renderle più rigide durante i movimenti ed allo stesso tempo sono andato a correggere l’errore che portava fuori squadra il carrello rispetto alla lama. Questa modifica ha reso sicuramente meno fluida la corsa del carrello ma sicuramente più precisa e stabile.

Cercando per bene in internet ho trovato alcuni utenti che hanno totalmente sostituito le guide sotto al carrello, e sono sicuro che anche io prenderò in considerazione questa opzione. Per ora l’ho comunque reso utilizzabile e non posso lamentarmi più. Certo, forse sarebbe stato meglio scrivere nel manuale che era possibile effettuare una registrazione anche al carrello.

Le due prolunghe sono perfettamente allineate al banco di lavoro anche quando sono aperte. La prolunga laterale, che permette di tagliare fino ad una lunghezza di 80cm, ha nei sostegni due strisce metriche che rendono possibili l’apertura del piano fino alla misura desiderata. Questo è comodo nel momento in cui vogliamo eseguire diversi tagli a misure superiori alla barra metrica fissa.
Unico appunto nel caso dobbiate fare questo tipo di lavoro: vi consiglio di applicare un segno dove andrete a bloccare la guida parallela ogni volta che vorrete utilizzare il metro delle prolunghe. Solo marcando quel punto di ancoraggio della guida parallela avrete sempre la misura esatta.

CONCLUSIONI

Non posso definirmi deluso dell’acquisto perché starei mentendo. Anzi, sono ben soddisfatto in quanto il rapporto qualità/prezzo sembra giusto. Rispetto alle concorrenti che ho potuto visionare io, il banco sega Makita MLT100 fa la sua bella figura a confronto. Non si possono creare lamentele né sui materiali né sulla progettazione della macchina. Unico neo, forse, sono proprio le tarature e la precisione che vanno fatte autonomamente se si vuole rendere perfetta questa macchina.

Vi lascio alla video recensione che ho realizzato in attesa di vedere i vostri commenti, con eventuali domande o pareri nel caso abbiate già utilizzato questa Makita MLT100.

Se volete acquistare questo banco sega ecco il link per l’acquisto – CLICCA QUI –

Alla prossima recensione!!

 

Check Also

Porta lettere in legno fai da te

Porta lettere in legno fai da te – Idea regalo

Una bellissima idea regalo fai da te Tra i molti progetti fai da te che …

20 comments

  1. Ciao,
    Ti scrivo in merito al banco sega Mlt-100 che ho comprato da poco… Volevo chiederti alcune cose:
    1. Ho visto sulla tua recensione che sei riuscito a ridurre il gioco sul carro per squadrare… Non ho ben capito come hai fatto, me lo potresti spiegare brevemente?. Ho visto che almeno una delle viti che fissano la guida nera non è accessibile, tu come hai fatto a svitarla?
    2. La carta stagnola adesiva dove la posso trovare?
    3. Per smontare la lama ho visto che c’è davvero poco spazio per far passare le mani… Bisogna smontare qualcosa per fare spazio?

    Ti ringrazio molto…
    Saluti. Bruno.

    • Ciao Bruno. Hai avuto modo di vedere anche il mio video? La vite non accessibile non la ricordo. Poi dovrei ricontrollare. Comunque ho proprio agito su quelle viti nere che tengono tutto il sistema di slittamento. La carta stagnola adesiva penso tu possa trovarla in un negozio di ferramenta ben fornito. Io almeno l’ho trovata li in uno di paese. Quindi non catene multinazionali. Purtroppo per la lama lo spazio è quello. La miglior cosa è alzare la lama al massimo per avere “un po’” più di spazio

  2. ho acquistato da poco il banchetto in oggetto ed ho riscontrato un paio di “errori” che non so bene come regolare: (ho visto il tuo video)
    1) lama non parallela alla guida ed ai bordi del piano di lavoro (disassata di circa 1mm)- ho letto su un sito che qualcuno aveva “agito su alcune viti che fissano il motore alla struttura del banco sega per spostarlo e renderlo parallelo ai bordi del piano di lavoro ed alla guida ”
    agendo sulla guida parallela non si crea un problema on la guida a slitta?
    2) carrello che nella parte frontale e’alla stessa altezza dl piano lavoro mentre nella parte posteriore e’ piu’ alto di circa 2 mm. (misure prese senza muovere il carrello) cosa poso fare?
    grazie

    • Ciao, cercherò di fare a breve un video con la risoluzione di tutti i problemi che hanno riscontrato la maggior parte degli utenti. Ad esempio il tuo problema del carrello più alto io non ce l’ho. Ma se riesco a fare una raccolta di “difetti” e “risoluzioni” sarebbe un bel aiuto per molti.

  3. Ciao,

    Sto valutando l’acquisto del banco sega matita che hai recensito, vorrei capire se dopo tutti i mesi che lo stai utilizzando le tue opinioni non sono cambiate.

    Per me sarebbe il primo acquisto di un banco sega

    • Ciao, sono ancora molto soddisfatto del mio acquisto. Ora lo sto perfezionando ancora e a breve vedrai nuovi video e post su questo banco sega ma già da ora riesco a lavorarci benissimo.

  4. Ciao volevo acquistare la makita MLT 100, volevo sapere dove l’avevi acquistata e quanto l’hai pagata, perché vedo che tutti l’hanno pagata 400€ ma non la trovo a meno di 440€. In più volevo sapere se la guida laterale ti dava problemi, anche aprendo la prolunga di destra:) grazie in anticipo

    • Ciao, io l’ho acquistata dal sito “rotopino” ed infatti la trovi al prezzo che dici tu. Io personalmente non ho riscontrato problemi con la guida laterale perchè non la uso quasi mai. A breve uscirà il mio ultimo video inerente alla Makita MLT100. In particolare è la slitta che va a sostituire proprio quella guida laterale che in molti lamentano

      • Perfetto 🙂 allora aspetto con ansia che esca il prossimo video 😁 Grazie per la disponibilità e complimenti 🙂

  5. Ciao, sarei interessato a comprare la MLT100 na volevo chiederti una cosa.. Secondo te c’è la possibilità di montare una lama “Dado”? Le ho trovate sia su ebay che su amazon ma vorrei non vorrei comprarla per niente.. Grazie

    • Ciao, purtroppo non si possono montare sui nostri banchi sega per una questione di spazio. L’albero del motore è troppo corto per contenere più lame.

  6. Ciao Mattley e complimenti per il canale youtube e per il blog!ti seguo da poco perché ti ho trovato cercando recensioni della makita mlt100!il link che tu metti per l’acquisto su amazon la mette in vendita a 750 euro!!! Come mai questo aumento? È forse una versione migliorata?
    Ps: cosa ne pensi inoltre al banco sega bosch pts 10 in confronto al makita!
    Grazie per il tempo e complimenti ancora per il tuo laboratorio!

  7. Marco Autorino

    Ciao,
    Vorrei acquistare un banco sega.
    sono indeciso tra Bosch GTS 10 XC Professional e Makita MLT100.
    cosa mi consigli ?

    Grazie e complimenti.
    Marco

  8. Ciao sto valutando per il banco sega tu mi consigli questo o il superiore sempre makita a me serve che sia molto preciso dato che o dato via la pialla e vorrei intraprendere il seghementato e una tecnica di tornitura

  9. Ciao Mattley, come ti trovi ancor oggi dopo averlo strautilizzato? La lama resta parallela alla guida ed a squadro con il piano anche dopo intense lavorazioni? E’ un prodotto affidabile da un punto di vista un po’ più avanzato dell’hobbistico? Mi fido del tuo commento e della tua esperienza, dopo aver visto le tue recensioni.
    Ciao, grazie

    • Ciao Giuseppe,
      personalmente mi sono trovato bene. Guida parallela ok e problemi zero. L’unico neo penso che sia il prezzo a mio avviso troppo alto per un prodotto così. A breve proverò altri banchi sega quindi potrò farvi un paragone con qualcosa di più economico.

  10. Ciao Mattley,sto valutando l’acquisto di un banco sega,per dei lavori che dovro fare a casa,come la sostituzione di tutti i cassonetti delle finestre(sperando cosi di evitare quei fastidiosi spifferi :-)) e in più la realizzazione di altri lavoro che dovrò apprestrami a fare.Dopo varie serate passate a leggere recenzioni e confronto prezzi,la mia scelta ricade su due modelli,la Bosch PTS10 e la tua.Tu cosa mi consigli?
    Ciao e grazie.Ti faccio i miei complimenti per il tuo canale youtube dove ti seguo e che trovo molto utile,per chi come,ha la voglia di fare ma mancano alcune basi.

    • Ciao Stefano! Eh in effetti quei due banchi sega si contendono il primo posto. Sto scrivendo un articolo apposito ma ti anticipo già che se non hai grandi esigenze come dimensioni, puoi acquistare il banco Bosch che ti fa risparmiare qualcosina ed è buono 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *