Recensione fresatrice Triton MOF001 1400W - Mattley.it il blog sul fai da te
sabato , 16 dicembre 2017

Recensione fresatrice Triton MOF001

I miei voti

Materiali
Precisione
Potenza
Estetica
Facilità d'uso

User Rating: Be the first one !

Eccomi qui di nuovo, dopo molto tempo, a recensire un elettroutensile! Dopo molto tempo perchè l’ultima recensione che ho lasciato qui sul blog era quella della sega a nastro Makita LB1200F. E così ecco qui allora che vi presento il mio primo elettroutensile Triton, noto per la colorazione arancione di tutti i suoi prodotti. Ecco la mia personale recensione della fresatrice Triton MOF001.

Fresatrice Triton MOF001

CARATTERISTICHE

Prima di parlarvi degli accessori in dotazione, dei materiali che la compongono o della sua comodità d’uso, parto dalle sue caratteristiche e in particolare dalla Potenza. La fresatrice MOF001 ha un motore da 1400W ed è proprio questo dato che la differenzia dalle sorelle della stessa famiglia Triton. Infatti l’azienda ha tre modelli di fresatrice. In particolare la JOF001 da 1010W, questa MOF001 da 1400W e la più potente TRA001 da 2000W.

Ma torniamo alla Triton MOF001 e iniziamo la recensione parlando delle caratteristiche tecniche di questa Fresatrice. Come dicevo, ha un motore da 1400W montato su una struttura solida in metallo. Ha un regolatore di giri manuale che permette di far girare la fresa da 8000 a 20000 rpm.

L’impugnatura per l’utilizzo è costituita da due pomelli abbastanza grandi di cui uno ne regola anche l’altezza in tre modalità. La prima si attiva premendo il pulsante interno alla manopola e permette di regolare l’altezza in modalità libera. Premendo invece la parte interna si sbloccherà il pomello che, ruotando,  permetterà di alzare e abbassare la fresa a scatti di circa 3mm a scatto. E l’ultimo sistema di regolazione è quello che preferisco, perchè grazie alla ghiera posta sopra la leva di bloccaggio, sarà possibile regolare l’altezza in modo preciso e graduale.

Quest’ultimo sistema è anche la chiave di successo di questa fresatrice che, se avvitata sotto ad un banco fresa, permette di regolare l’altezza della fresa da sopra il piano di lavoro grazie alla manopola già in dotazione. Ottimo sistema per poterla usare come banco fresa e non dover regolare l’altezza da sotto ogni volta.

Volendo potrei montarla sotto al banco da lavoro pieghevole, anche se penso sia meglio crearne uno apposito.

MATERIALI

Per poter fare la recensione di questa fresatrice Triton MOF001 ho prestato particolare attenzione ai materiali che la compongono. Questo perchè ho già avuto modo di paragonarla ad altre fresatrici, come la Skill 1840AD di cui vi farò una recensione in futuro.

Il corpo principale che supporta il motore è in metallo e questo giustifica il peso di 4,7KG. Le parti in arancione che completano la macchina sono in plastica ma si può percepire toccando con mano che non è una parte debole ma bensì un blocco tutto compatto e robusto. Il sistema per la regolazione dell’altezza è composto da una ghiera interna in metallo e la manopola in plastica. Quest’ultima a volte non sembra sbloccare bene le varie funzioni ma nulla che possa pensare ad un difetto di progettazione o che possa compromettere l’utilizzo della macchina.

Anche gli accessori non sono stati trascurati in quanto sono tutti in metallo compresa la guida per le fresate parallele.

COMODITA’ DI UTILIZZO

Viste le dimensioni ed il suo peso qualcuno potrebbe pensare che una fresatrice così sia indicata solamente per un uso sotto ad un banco fresa. Invece ho trovato molto maneggevole questa fresatrice Triton MOF001 anche per una lavorazione a mano libera. Per questo motivo ho preferito acquistare questo modello anzichè la più potente TRA001 da 2000W.

Il cambio utensile è finalmente un qualcosa di pensato bene, questo perché dopo aver capovolto la fresatrice ed aver abbassato la base di appoggio, sarà possibile svitare la pinza della fresa con una sola chiave. Niente più pulsanti da premere o doppie chiavi da tenere in mano che impediscono di tenere ben ferma la fresatrice.

La piastra in dotazione realizzata in metallo è facile da montare e può essere utilizzata in due modi. Con la barra laterale, facile da montare grazie alla forma a binario, diventa una guida permettendo di utilizzare la fresatrice per le lavorazioni in parallelo. Montando invece la fresatrice sopra alla piastra può essere utilizzata come compasso per le lavorazioni circolari.

Fresatrice Triton MOF001

PRESTAZIONI

Da quel che avrete letto fin qui vi sarete sicuramente accorti che non è una fresatrice da poco infatti la reputo una macchina valida sia per un hobbista che ne prevede un uso frequente, sia per un professionista che non vuole fare una spesa enorme o che magari non ha necessità di prestazioni elevate.

E’ vero che per un professionista può essere limitata la potenza del motore da 1400W ma è anche vero che può essere un buon compromesso per utilizzare la fresa sotto banco e a mano libera.

Nella fresatrice Triton MOF001 è comunque possibile montare le pinze standard per tutte le fresatrici Triton, in modo da poter utilizzare frese da 6 / 8 / 12 mm oppure 1/2 e 1/4 di pollice.

ACCESSORI

Gli accessori in dotazione con la fresatrice Triton MOF001 sono:

  • Pinza da 1/4 di pollice e da 8mm
  • Guida in metallo per lavorazioni in appoggio
  • Piastra per l’utilizzo della guida parallela e per le lavorazioni circolari
  • Chiave per lo sbloccaggio del mandrino
  • Manopola per la regolazione dell’altezza con fresatrice montata sotto banco

ESEMPI DI LAVORAZIONE

Come potrete vedere dal video ho provato ad utilizzare questa fresatrice Triton MOF001 andando a fresare un pezzo in multistrato. La mia prima prova è stata quella di andare in appoggio sulla piastra circolare, provando quindi a fare una fresata al centro del pannello. Niente di particolare ma ho potuto comunque prendere confidenza con la fresatrice e l’impressione di essere una macchina robusta è stata confermata.

Ammetto inoltre di non aver percepito moltissimo le vibrazioni dovute dall’elevato numero di giri del motore. Nella più economica fresatrice Skill le ho notate molto di più.

La seconda prova è stata quella di utilizzare la guida parallela e quindi sono andato a montare la piastra. Piastra che si monta molto facilmente allentando i due pomelli laterali alla piastra e premendoli verso l’alto vanno ad agganciarsi nei fori predisposti nella piastra. Un sistema veramente semplice e veloce. Anche in questa lavorazione mi sono trovato bene ed ho notato come la piastra sia ottima e pensata bene. Inoltre la si può utilizzare anche per lavorare in modo più comodo quando si usano le frese con cuscinetto copiatore. Avendo una base di appoggio più ampia è più facile mantenere dritta la fresatrice e creare così un raggio perfetto.

Per finire la curiosità era troppa e così ho provato anche ad utilizzare la piastra come compasso per la realizzazione di un arco. Il sistema è molto semplice e a differenza delle altre fresatrici in cui vi è un perno per far ruotare la fresatrice, qui hanno predisposto due forellini in cui va inserito un piccolo chiodo. Questo è sicuramente un modo migliore per non dover fare fori centrali molto grandi a causa della dimensione del perno per la rotazione.

Fresatrice Triton

CONSIDERAZIONI FINALI DELLA TRITON MOF001

Eccoci alla fine della recensione. Se siete arrivati fino a qui vi sarete quindi fatti una idea generale sulla fresatrice. Da parte mia do un bel voto alla macchina. I materiali sono sicuramente ottimi, come i vari sistemi di regolazione, di sostituzione della fresa e di aggancio della piastra.

Un dettaglio che non mi ha particolarmente convinto di questa fresatrice Triton MOF001 è uno dei tre sistemi per la regolazione dell’altezza. In particolare quello che si aziona con il pulsante circolare interno alla manopola e che permette di alzare o abbassare la fresa ruotando quest’ultima. Ho notato che non è facile da premere e se non premuto bene non ti permette di muovere la manopola. Può darsi che con un pò di pratica riesca a prenderci mano anche se la mia idea è quella di utilizzarla come fresatrice sotto banco e quindi in futuro realizzare un bel banco fresa.

Per finire direi che il prezzo di questa fresatrice è equilibrato per la qualità della macchina. E’ in una fascia di prezzo accettabile per degli hobbisti e di conseguenza è un’ottima alternativa anche per un professionista. La potrete acquistare tramite questo link . Se in più volete anche acquistare il banco fresa Triton per applicare la fresatrice, lo potrete trovare a questo link, ma io vi consiglio di aspettare un mio prossimo video 😉

Check Also

Come scegliere la levigatrice

Guida alle levigatrici – Ecco quale scegliere

Levigatrice orbitale oppure levigatrice a nastro? Ecco quale scegliere Levigare superfici metalliche o di legno …

4 comments

  1. Ecco, stavo giusto cercando una foto fresa che potesse essere regolata da sotto il banco. Ottimo anche il prezzo. L’unica pecca mi sembra essere che le boccole per le frese da 6 e da 12 debbano essere acquistate a parte. Ci faccio un pensierino

  2. Ciao come suggerimento visto che la uso già da un po , sono ottime anche quelle della cmt che abbinate al suo banco fresa industrio permettono lavorazioni incredibili. Io ho fatto tutte le lavorazioni della cucina con la cmt 7e e sembra essere instancabile. Come sempre complimenti per i video e per il sito.

  3. Alberto Falsetti

    Ciao molto esaustivo dopo aver visto il video l’ho acquistata ad occhio è veramente un bel prodotto; ora vedremo di imparare ad usarla, molto probabilmente mi costruirò un banchetto non so se conviene comprare la piastra per fissarla o farsela tu cosa consigli? Oppure aspetto il tuo prossimo video in merito forse è meglio .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *